fbpx

Isola d'Ischia, impossibile non innamorarsi

Scopri l'isola incantata del mediterraneo

La bellezza dell’arcipelago delle isole flegree –  rende il Golfo di Napoli la destinazione perfetta per una vacanza dedicata al mare, al sole e al relax.
Ischia, in particolare, è una meta vacanziera molto apprezzata dai turisti: prima di tutto per la presenza di grandi e lussuosissimi centri termali, ma anche per la bellezza delle spiagge, per la grande offerta d’interesse escursionistico e per la possibilità, offerta dal territorio isolano, di visitare luoghi incredibilmente affascinanti. Il turismo dell’isola sembra infatti essersi sviluppato con l’intento di andare incontro alle esigenze di divertimento di tutti e, diramandosi in tutte le direzioni attraverso cui sarebbe stato  possibile incrementare il potenziale del luogo, oggi riesce, senza troppe difficoltà, a prestarsi ad ogni idea di viaggio siate stati capaci di pensare per voi e per la vostra famiglia. Essendo un’isola divisa in aree comunali piuttosto piccole, essa potrebbe darvi, a primo impatto, l’impressione di essere una località non particolarmente estesa: eppure, nel suo piccolo profilo costiero di isola mediterranea, Ischia offre una varietà di attrazioni turistiche da non trascurare. A tal proposito, vi consigliamo di armarvi di mappe e cartine geografiche e di procedere quanto prima alla stesura di un minuzioso itinerario: tenendo tutto sotto controllo e appuntando, tappa per tappa, tutto quello che s’intende vedere, avrete la certezza di aver goduto al meglio dei vostri giorni di vacanza e, una volta approdati ad Ischia, sarà semplice procedere ad un tour che sia quanto più esauriente e funzionale possibile. La nostra guida si propone proprio di fornire ai lettori i giusti focus su cui soffermarsi. Ogni paragrafo della breve lista presentata oggi prova, infatti,  a raccogliere tutte le informazioni utili circa le principali attrazione della località in analisi.

Ecco dunque tutto quello che c’è da sapere su Ischia.

Isola d'Ischia - Chiesa del Soccorso

Isola d’Ischia – Chiesa del Soccorso

Le terme di Ischia

Alle terme, come abbiamo detto, vengono attribuiti i maggiori meriti per l’incremento turistico dell’isola.  Esse in effetti rappresentarono, in antichità, il vero e proprio volano per il turismo locale che, sfruttando la scoperta delle numerosi sorgenti presenti sul territorio, iniziò la sua ascesa verso un riuscitissimo sviluppo. Le caratteristiche geologiche dell’isola hanno permesso la formazione di fonti termali dalle proprietà ritenute quasi miracolose. I reperti archeologici ammirabili al Museo Archeologico del comune di Lacco Ameno, mettono le terme anche in una posizione molto rilevante all’interno della storia del posto: già in antichità, infatti, esse venivano sfruttate dagli abitanti dell’isola come rimedio contro i malanni e in molti si recavano qui in massa al fine di sottoporsi alla terapia naturale proposta dalle acque della zona.  Le zone termali, non a caso, venivano considerate dagli avi un po’ come terre sacre: a testimonianza di questa teoria, i tanti templi  che venivano costruite in prossimità delle sorgenti come omaggio alle diverse divinità venerate.

I Parchi Termali

Isola d'Ischia i parchi termali

Isola d’Ischia i parchi termali

Possiamo dunque serenamente affermare che i parchi termali sono la principale attrazione turistica di Ischia. In ogni area comunale compare un resort capace di sfruttare al meglio il potenziale delle acque della zona: attraverso i servizi di una struttura ricettiva dotata di ogni comfort e attenta alle esigenze di ogni ospite, sarà facile lasciarsi coccolare e vivere una vacanza degna di tale nome.

Giardini Poseidon

Tra i più importanti si trovano i Giardini Poseidon che si trovano nel comune di Forio e si affacciano sulla bellissima spiaggia di Citara. E’ il più grande di Ischia  e gode di un’atmosfera molto speciale, data soprattutto dalla vegetazione  fiorita che abbraccia la struttura. Qui potrete sottoporvi a trattamenti terapeutici  e massaggi, abbandonandovi al piacere di qualche giorno dedito al relax.

Negombo

Il Negombo è invece un parco termale situato che si trova nella zona di Lacco Ameno, a cui si accede dalla spiaggia di San Montano. Questo resort dispone di vaste vasche idromassaggio e uno spazio esterno allestito per ospitare, in un palinsesto ricco di eventi annuali, concerti e spettacoli di teatro.

Sorgente di Nitrodi

Un altro importante stabilimento termale è quello offerto dalla Sorgente di Nitrodi. Questa fonte termale era anticamente considerata terra sacra e molti erano i visitatori che vi giungevano attraverso veri e propri pellegrinaggi: dopo aver utilizzato le acque terapeutiche del posto per guarire dagli acciacchi, gli stessi facevano poi voto alle ninfe, ritenute figure eteree con il ruolo di vegliare sulla sorgente. Leggende e miti a parte, anche la scienza riconosce gli effetti benefici che le acque della Sorgente di Nitrodi hanno sulle persone che ne fanno uso: molti i medici che consigliano di recarsi qui, soprattutto per combattere i fastidi di dermatite e psoriasi.

Parco Castiglione

A Casamicciola si trova invece il Parco Castiglione, un altro stabilimento termale  dotato di grandi  piscine e percorsi spa in acque calde e rilassanti. Al suo interno troverete ad aspettarvi il lussuoso  Hotel Oasi che,  oltre ad essere una struttura molto gettonata per le vacanze turistiche, è anche una location presa molto spesso in considerazione per feste di laurea, compleanni, matrimoni e cerimonie varie.

Anche qui potrete godere dei servizi di un lussuoso centro benessere specializzato in massaggi e servizi idroterapici.

Giardino Eden

Nel comune di Ischia, proprio all’ombra del Castello Aragonese, si trova invece il  Giardino Eden: la peculiarità di questo resort è proprio quella di offrire una splendida vista panoramica sulla roccaforte più famosa dell’isola.  Lo stabilimento è raggiungibile via mare ed è molto apprezzato, oltre che per i trattamenti offerti, per la cucina proposta dal suo esclusivo ristorante.

O’ Vagnitiello

Sempre a Casamicciola troviamo O Vagnitiello , un altro stabilimento balneare ben attrezzato per la cura del benessere. Qui troverete ad aspettarvi grandi piscine, percorsi spa e sale dove potersi rigenerare con trattamenti estetici, massaggi rilassanti e massaggi di fisioterapia.

I Comuni dell’isola d’Ischia

Isola d'Ischia - Cartina

Isola d’Ischia – Cartina

I comuni di Ischia sono sei in tutto e ognuno tra questi  trova luce per qualcosa di diverso.

Il comune di Ischia

Questa zona, conosciuta soprattutto con il nome di Ischia Porto, è quella parte di isola su cui si erge il bellissimo Castello Aragonese. Anche il famoso borgo di Ischia Ponte si trova qui: un bellissimo villaggio, molto caratteristico, dove poter ritrovare l’aspetto atavico dell’isola e, perché no, procedere all’acquisto di qualche souvenir.

 Il comune Lacco Ameno

Il comune di Lacco Ameno ve lo consigliamo invece per la vita notturna. Questa zona è quella in cui tende a concentrarsi la movida: il lungomare, specie nei mesi estivi, è letteralmente gremito di persone. Molti sono gli intrattenimenti proposti: per i giovani discoteche e localini; per famiglie con bambini ristoranti, gelaterie e caffetterie. Tra le spiagge più belle della zona troviamo la Baia di San Montano – quella già segnalata per il parco termale Negombo – e quella del Fungo, una piccola cala molto particolare per un masso a forma di fungo che sembra regnare su questo lembo di sabbia e mare.

Il comune di Casamicciola Terme

Casamicciola era anticamente conosciuta per le terme ma oggi il turismo di tutta l’isola si è sviluppato in quella direzione, togliendole dunque l’esclusiva. Quest’area comunale resta comunque dotata di gran fascino. Vi consigliamo di recarvi presso Piazza Marina e ammirare in tutto il suo splendore la bellezza di un centro abitato fatto di mille casette colorate. Qui vicino troverete l’omonima spiaggia, tra le più belle di questa frazione. Tra le altre vi segnaliamo, comunque, la spiaggia del Convento, la spiaggia della Fundera e il Bagnitiello.

Il comune Forio d’Ischia

Forio invece è comunemente riconosciuta come una zona più tranquilla, scelta principalmente da chi vuole starsene lontano dai frastuoni della movida. Tuttavia, anche quest’area comunale sa come intrattenere i suoi villeggianti. Molti i localini jazz e di musica live sul territorio a cui poter far riferimento per una serata allegra e in compagnia.  Il comune è inoltre conosciuto per la famosa baia di Citara, considerata la spiaggia più bella dell’isola. Questa infatti presenta un aspetto davvero incantato e circondato dalla sua incredibile aura celeste offre ai suoi visitatori un fondale basso, sabbia finissima e acqua cristallina. Sul vicino lungomare si trovano tantissime attività commerciali a cui poter guardare nel pomeriggio. Tra botteghe, bar e negozietti vari il tempo passerà lieto e veloce. Molti anche i ristoranti in cui poter assaporare le specialità del posto. A pochi passi troviamo anche i Giardini Poseidon, i fantastici parchi termali di Forio, da cui poter scorgere Ventotene e le isole Pontine.  Attorno alla spiaggia di Citara ruota una narrazione leggendaria: il mito in questione riguarda Venere e Adone, e vede le acque di Citara nascere a seguito del pianto incessante della dea per avere perso il suo grande amore, ucciso di un cinghiale durante la caccia.

Il comune di Barano

Il comune di Barano è conosciuto soprattutto per la bellissima spiaggia dei Maronti. Gli antichi greci definivano questa baia come “spiaggia tranquilla” e in effetti lo è. Eppure, questa meravigliosa cala ogni estate attira flussi turistici in costante e copiosa crescita, per la sua bellezza e i suoi bellissimi fondali adatti sia ad adulti che bambini. Qui i turisti si divertono a risalire in percorsi che esplorano le diverse cave di tufo che si trovano in prossimità della baia. La più importante tra queste è sicuramente Cava Scura.

Il comune di Serrara Fontana

Il fiore all’occhiello del comune di Serrara Fontana è Sant’Angelo un borgo di grandissimo fascino che ha un po’ la parvenza di un rurale villaggio di pescatori. Vi consigliamo di raggiungere questo punto dell’isola per ammirare il più bel tramonto da questa offerta, ma anche per vedere il suggestivo fenomeno delle Fumarole. Tra le spiagge più belle di questo posto troviamo la spiaggia di Cava Ruffano, la spiaggia di Cava Grado e quella che, prendendo il nome della località, viene detta di Sant’Angelo.

Attrazioni dell’isola d’Ischia, cosa vedere a Ischia

Ischia, Castello Aragonese

Castello Aragonese

L’attrazione d’interesse monumentale più importante dell’isola è sicuramente il già citato Castello Aragonese. Noi vi consigliamo di prendere in considerazione anche la visita all’interno della fortezza, considerato che il biglietto d’ingresso costa circa 10 euro (anche meno per i bambini.) La roccaforte si presenta sul borgo di Ischia Porto in tutta la sua maestosità e somiglia molto nell’aspetto al celebre Maschio Angioino che domina su Napoli. Il castello come oggi lo conosciamo lo si deve ad Alfredo d’Aragona I, che nel 400 ne modifico la costruzione per favorirne un diverso accesso.

Scogli innamorati

Un’altra importante attrazione di interesse naturalistico è rappresentata senza ombra di dubbio dagli Scogli Innamorati. Gli appassionati di miti e leggende non potranno che apprezzare il romanticismo di cui è pregno questo incredibile luogo fatato che, nonostante le continue menzioni ottenute dalle diverse guide turistiche di Ischia, resta ancora una affascinante chicca nascosta. Gli scogli innamorati non sono altro che due enormi massi si tuffo che innalzandosi dal mare sembrano volersi congiungere con quell’ostinazione tipica degli amanti. Dietro ad essi si cela il mito di Tifeo e Venere: le due pietre rappresenterebbero i cuori della dea e del gigante, uniti per sempre in mare come eterno pegno d’amore.

Pizzi bianchi

Come dimenticare poi la bellezza dei pizzi bianchi, tappa che consigliamo soprattutto agli  amanti dell’escursionismo: si tratta di un percorso volto alla vista di cime rocciose di tufo, molto particolari. Uno spettacolo naturale che vale la pena di vedere.

Chiesa del Soccorso

Se vi interesse invece l’architettura del posto, vi consigliamo la piccola Chiesa del Soccorso. Trattasi di una chiesetta molto semplice a pianta basilicale. La navata qui è unica e anche la cupola mantiene un aspetto piuttosto modesto. Nel complesso la chiesa è estremamente semplice ma molto carina e importante da visitare.

Il Torrione

Un’altra bellezza monumentale è poi costituita da Il Torrione del comune di Forio, oggi sede di un bellissimo museo civico. La costruzione della bellissima e imponente fortezza fu affidata all’Università del comune di Forio nel 1480: essa doveva avere il ruolo di difendere Forio dalle incursioni dei corsari.

La torre d’avvistamento fu realizzata in un’architettura che impiegava con grande maestria pietra lavica e roccia tufacea. Oggi la torre ospita una vastissima collezione di opere d’arte moderna e un’esposizione delle opere più importanti di Giovanni Maltese.

Monte Epomeo

Il Monte Epomeo è la cima più alta di Ischia. La conformazione di questa bellissima montagna si deve ad uno dei tanti fenomeni geologici che hanno caratterizzato la storia dell’isola: l’eruzione del tufo verde. Consigliamo il percorso verso il Monte Epomeo non solo agli amanti dell’escursionismo, ma anche a chi desidera cogliere tutti i diversi aspetti dell’isola durante la propria permanenza qui. Rivolgendovi alle agenzie presenti in zona, potrete prendere parte al tradizionale cammino che conduce al Monte: generalmente l’escursione parte da Barano d’Ischia ( precisamente dal maneggio dei cavalli a Faiano) e attraversa ambienti davvero suggestivi come meravigliosi castagneti e boschi in fiore. Arrivati in cima potrete godere di una vista davvero incredibile, oltre che visitare la piccola chiesetta di San Nicola.

Il Regno di Nettuno

Il regno di Nettuno è un parco marino che tutela le bellezze del territorio di Ischia e Procida. La ricchezza di questo incredibile sito naturale – che segna anche una linea di confine tra l’area sud del Mediterraneo dall’area nord – si trova nei fondali: qui trovano sede e protezione tantissime specie ittiche tra delfini e stelle marine. Molti sono gli specialisti che riconoscono l’importanza della biodiversità marina proposta da questa canale e non è un caso se il primo istituto di biologia marina del mondo abbia trovato sede proprio tra l’isola d’Ischia e la città di Napoli.

Cosa mangiare a Ischia

Tra i piatti più apprezzati compare il popolare Coniglio alla Ischitana. Molto buona da provare anche la zingara, realizzata con due grandi fette di pane abbrustolite al cui interno viene inserito prosciutto, pomodoro del piennolo (eccellenza dell’isola) e mozzarella. Nella tradizione culinaria locale trova un posto di rilievo anche la pizza con le scarole. Gli spaghetti alle vongole, infine, regnano sulle tavole del posto come a Napoli

Come arrivare a Ischia

Per raggiungere l’isola d’Ischia bisogna prima di tutto arrivare a Napoli. Volendo considerare come mezzo il treno, potete raggiungere  la stazione di Mergellina che vi permetterà in fretta di raggiungere il porto della stessa località. Bisogna comunque tenere a mente che da Mergellina l’unico mezzo di trasporto possibile è l’aliscafo. Partendo dalla stazione di Piazza Garibaldi, invece potete raggiungere il Molo Beverello. I principali porti dell’isola flegrea sono quello di Casamicciola, quello di Forio, e quello del comune di Ischia. Quest’ultimo è quello principale, poiché collegato con Pozzuoli, Capri e Procida. Quello di Casamicciola permette i trasferimenti solo verso Napoli e Procida, quello di Forio unicamente verso il capoluogo campano.